Cassa di Risparmio di Volterra

Unità d’intenti

By 15 Ottobre 2019 Ottobre 18th, 2019 No Comments

UNITA’ DI INTENTI

Nel corso di questi giorni tutte le Organizzazioni Sindacali Aziendali si sono incontrate in sede unitaria e hanno verificato una unformità d’intenti totale rispetto agli argomenti posti sul tavolo delle trattative.

FONDO PENSIONI AZIENDALE

Il percorso di una eventuale uscita dal Fondo Pensioni Aziendale per l’adozione di un fondo più adatto e più favorevole all’interesse dei colleghi sta procedendo, stante anche la ribadita volontà della Cassa di non continuare in questa onerosa gestione. In questo itinerario è necessario collaborare con la Direzione Generale per individuare il risultato più conveniente per i colleghi, contrastando ed evitando condizionamenti impropri, ma adottando la scelta migliore per tutti. Le risposte stanno assumendo una fisionomia definita. Nel contempo abbiamo siglato un accordo con l’azienda che sancisce né più né meno queste intenzioni e apre il tavolo alle trattative necessarie a una condivisione di interessi.

PART TIME

L’adeguamento del regolamento part-time rappresenta la prima delle urgenze stante la condizione di bisogni non soddisfatti e di attesa di colleghi costretti, fra l’altro, a prendere permessi non retribuiti per dare una risposta alle proprie necessità familiari. L’attuale regolamento non è conforme inoltre agli indirizzi di legge, è discordante con il contratto aziendale, ha delle parti obsolete, potrebbe essere più utile alla Cassa di quello attuale senza però che la stessa possa pretendere una penalizzazione dei colleghi interessati attualmente all’istituto.

ESODO

Stanti le dichiarazioni del Direttore Generale al tavolo sindacale attendiamo le determinazioni aziendali tese a realizzare l’esodo, ma attente a collocarne le forti spese iniziali in un momento “possibile”.

WELFARE

L’istituto del welfare deve essere rafforzato perché rappresenta per molti una indiscussa opportunità, ma è necessario modularlo con una chiave facoltativa affinché nessuno sia penalizzato e tutti possano trovare la formula più congeniale con la possibilità di variarla a piacimento nel tempo.

AUTONOMIA

Considerando l’attuale contingenza e la condizione da parte della proprietà di dismettere una piccola parte del pacchetto azionario della Cassa, le Organizzazioni Sindacali vigileranno, per quanto di loro competenza, nella tutela dei rappresentati e del territorio, affinché quella attuale non diventi un’occasione per far cassa ai danni dell’autonomia o per rispondere alle sirene del mercato.

In questi giorni la FABI sta trattando per una serie di nuove convenzioni con i diversi patronati, affinché i colleghi possano trovare la scelta più ampia possibile fra le loro preferenze, le loro necessità e l’offerta sia significativamente variegata nelle diverse realtà territoriali della regione. Stiamo per conseguire alcuni risultati significativi. Invitiamo gli iscritti ad avere ancora un attimo di pazienza.

Volterra, 15 Ottobre 2019

Scarica questo articolo in PDF

Leave a Reply